Molto spesso sentiamo dire che un wallet Bitcoin o di altre cryptomonete sono state hackerati e che chi le possedeva non è più in grado di recuperarle.
Questo è dovuto al fatto che i wallet che usiamo sono su degli hardware come il nostro computer o telefono che sono costantemente connessi in rete, se poi queste non sono apparecchiature specifiche che usiamo solo per le crypto e teniamo offline il resto del tempo ma apparecchiature per l’uso e la navigazione di tutti i giorni, le vostre crypto potrebbero essere a rischio.

Anche se i comuni wallets e multi-wallets wallet hanno le chiavi private criptate e salvate nel dispositivo, quindi mai trasmesse attraverso la rete, se un virus (key logger, troian, maleware) si impadronisce del vostro sistema le vostre chiavi private potrebbero essere compromesse e possibilmente anche le vostre crypto sparite.

Per ovviare a questo, oltre che la buona abitudine di usare antivirus e firewalls e non navigare in siti licenziosi, sono stati creati dei COLD WALLETS, hardware come per esempio gli oramai famosi Ledger, oppure delle pennette USB con file criptati che contengono le chiavi, oppure una soluzione molto economica e che non si affida quasi affatto all’elettronica (che può sempre fallire), i PAPER WALLETS.

Paper Wallet Bitcoin

Dietro questo wallet ci sono i team di Bitcoin Fundation (Bitcoin Core wallet) e Bolockchain.com (multi-wallet) che hanno entrambi provata esperienza ed affidabilità.

L’interfaccia è ben fatta e ha (in italiano) tutte le informazioni in dettaglio per la creazione e utilizzo del paper wallet. Molto belli anche i design opzionabili del wallet.

BitAddress

BitAddress è uno dei paper wallet più vecchi e si è dimostrato sempre affidabile. Anche se la grafica dell’interfaccia e del wallet è meno curata del precedente, ha molte opzioni come i portafogli multipli, gli split wallets, vanity wallets etc.