Durante i primi 2 anni di vita di Bitcoin, il mining era effettuato dalla CPU (Central Procession Unit) di normali computer di casa. Dopo questo periodo iniziale, subentrarono nell’impiego per il mining le GPU (Graphic Processing Unit), che erano capaci di performances molto più elevate.

L’uso delle GPU ha causato un esponenziale aumento della difficolta del network che si aggiusta automaticamente alla potenza di hash dello stesso, rendendo così sempre meno possibile minare con le CPU. Il mining fatto con un ASIC, macchine specificatamente costruite per questo compito, rappresenta un gradino ulteriore nello sviluppo dell’equipaggiamento per il mining di cryptovalute, e questi nuovi macchinari sempre più potenti stanno poco a poco sostituendo l’uso delle GPUs.

Per questo motivo, alcune cryptomonete come per esempio Monero, Ethereum oppure Grin sono state concepite con algoritmi e modelli di business resistenti agli ASICs, per far si che sia ancora possibile fare mining dal PC di casa o con strumenti più specifici come i RIG (), che non sono altro che PC ottimizzati per il mining e per gestire il funzionamento di un alto numero di GPU contemporaneamente.

What To Mine

What To Mine è uno dei primi portali nato per calcolare quanto efficienti possono essere i vari logaritmi e i relativi hardwares (GPU o ASIC).

Questo servizio combina un gran numero di dati (ex. valore valuta, network difficulty, ecc.) che combinati ai parametri da noi inseriti ci restituiscono una lista delle monete meglio performanti per il mining fatto con il nostro specifico hardware e altri fattori come il costo della nostra corrente elettrica.

What To Mine lista centinaia di coin minabili da CPU, GPU e ASIC mining, includendo entrambe, “small cap” and “large cap” altcoins.

Anche se era e rimane uno dei migliori calcolatori, non sempre è aggiornato con tutte le monete da minare, soprattutto le più nuove.
Consigliamo infatti di usare più portali per avere una panoramica minimamente esaustiva e rimanere nella cresta della crypto onda e trarre il meglio dal vostro hardware.

QUICK LOOK



Coin Calculators

Questa interfaccia è molto simile nell’aspetto e nelle funzioni a What To Mine. L’hashrate ed i consumi delle GPU più popolari sono già ssettati nel pannello. Quindi, come inn What To Mine basta selezionare il modello, il numero di unità e il costo della corrente elettrica.

Coin Calculators fornisce come risultato una lista di tutte le cryptovalute basata sulla loro livello di profitto in quel momento (real time).

Inoltre, puoi esplorare pagine specifiche delle varie monete dove troverete informazioni utili come: algoritmi, block rewards, network difficulty, hashrate complessivo, diagrammi profitto, ROI, ecc…

Coin To Mine Today

Molto simile agli altri e anche se i parametri delle più recenti GPU non sono preseti, vanta un ampio parco di algoritmi POW.
Molto preciso il panello generico, dove possiamo inserire manualmente i parametri di qualsiasi unità.