La SEC degli Stati Uniti ha approvato due Bitcoin ETF basati sui futures del CME: alcuni prevedono che la notizia innescherà una nuova bull run, altri che il prezzo non sarà influenzato in maniera significativa

Quest’oggi Bitcoin (BTC) sta assistendo a un raro momento di calma, mentre il mercato digerisce la notizia secondo cui verrà presto approvato il primo ETF su BTC degli Stati Uniti.

BTC/USD, grafico candele a un’ora. Fonte: TradingView

A quando un ETF fisico su Bitcoin negli Stati Uniti?

I dati di Cointelegraph Markets Pro e TradingView mostrano la coppia BTC/USD oscillare attorno ai 61.500$, in positivo del 4% rispetto a ieri.

Bitcoin ha raggiunto un picco di 62.940$ ore dopo l’apertura di Wall Street di venerdì, quando i regolatori statunitensi hanno dato il via libera a due richieste di ETF. Questi ETF avranno come asset sottostante i futures su Bitcoin del CME piuttosto che Bitcoin stesso; la Securities and Exchange Commission (SEC) deciderà il destino degli ETF “fisici” a partire dal mese prossimo.

Gli ETF basati sui futures sono stati accolti in maniera eterogenea: qualcuno crede che avranno un impatto significativo sul mercato, mentre altri ritengono che l’effetto sul prezzo di Bitcoin sarà in realtà minimo.

QCP Capital, società specializzata nel trading di criptovalute, ha a tal proposito commentato:

“Non siamo sicuri che questi ETF basati su futures saranno in grado di attirare abbastanza nuovo denaro per innescare un aumento esponenziale, come quello che abbiamo visto nel quarto trimestre del 2020. 

Ci aspettiamo un afflusso da parte degli investitori che passano dagli ETF sull’oro a quelli su BTC. Tuttavia, con Bitcoin sopra i 60.000$, la sua capitalizzazione di mercato è già superiore a 1.100 miliardi di dollari. Ci vorrà molto per spostare l’ago.”

QCP ha inoltre sottolineato che la natura dei futures ETF li rende più attraenti per gli investitori retail piuttosto che per le istituzioni, che continueranno ad attendere prodotti basati su Bitcoin fisici.

(continua) …

Articolo tratto da cointelegraph.com