La pressione di vendita spinge Bitcoin sotto il supporto a 30.000$, mentre gli utenti di Binance segnalano problemi tecnici

Martedì, Bitcoin (BTC) ha perso i 30.000$ dopo che un nuovo calo del prezzo ha spinto la principale criptovaluta sotto un’importante “linea nella sabbia.”

Grafico a 1 minuto di BTC/USD (Bitstamp). Fonte: TradingView

Bitcoin batte il minimo di maggio

I dati di Cointelegraph Markets e TradingView mostrano che BTC/USD ha sfondato il supporto a 30.000$, perdendo il 6% in un’ora e toccando i livelli più bassi da fine gennaio.

Dopo aver raggiunto i 41.000$ una settimana fa, negli ultimi giorni Bitcoin ha visto una serie di rapide ondate di volatilità ribassista, culminata nel calo sotto i 30.000$ di martedì.

Come segnalato da Cointelegraph, il breakdown era stato ampiamente previsto dai trader, e alcuni suggerivano già che sarebbe arrivato a 25.000$ o persino più in basso.

La Cina e la correlata attenzione mediatica intorno alla repressione del mining sembrano essere il fattore determinante della pressione negativa nonostante le ipotesi diffuse secondo cui tale sviluppo in realtà beneficerà Bitcoin nel lungo termine.

Perché lo spostamento della potenza di mining in occidente dovrebbe essere negativo?” ha chiesto lunedì David Marcus, direttore del progetto F2 di Facebook.

“A mio avviso, la repressione del mining in Cina è un ottimo sviluppo per BTC.”

(continua) …

Articolo tratto da cointelegraph.com