I setup tecnici, insieme a fondamentali ottimistici, proiettano un forte aumento di Ethereum contro Bitcoin nelle prossime settimane

Secondo un analista, Ether (ETH) potrebbe guadagnare quasi il 40% rispetto a Bitcoin nelle prossime sessioni di trading.

Michaël van de Poppe, analista di mercato olandese, prevede che presto ETH/BTC lascerà il suo attuale range tra 0,05 e 0,06 sat diretto verso 0,07 sat.

La prospettiva ottimistica dell’analista tecnico si basa sul livello di supporto a 0,63 sat della coppia. Questa zona è stata decisiva nel proteggere la tendenza rialzista di ETH/BTC durante l’ormai noto crollo del mercato crypto a metà maggio 2021.

Ethereum continua il suo rialzo nella coppia contro Bitcoin,” ha commentato van de Poppe.

“Un’inversione perfetta della zona a 0,063 e un ritorno verso l’alto in questa fase. Finché il livello a 0,063 regge, mi aspetto una continuazione verso 0,075.”

Setup per Ethereum condiviso da Michaël van de Poppe. Fonte: TradingView.com

Hard fork all’orizzonte

L’analogia rialzista emerge mentre ETH/BTC prolunga del 21,28% la sua ripresa dal minimo del 27 giugno di 0,0552 sat. Questo suggerisce che negli ultimi giorni i trader hanno preferito vendere Bitcoin per cercare opportunità nel mercato di Ethereum. Dall’inizio dell’anno ad oggi, la seconda più grande criptovaluta è già aumentata del 160% rispetto a Bitcoin.

Lo spostamento dell’attività di trading ha preso spunti dall’euforia legata alla transizione del meccanismo di consenso di Ethereum dalla Proof-of-Work ad alto consumo energetico alla Proof-of-Stake più scalabile e sostenibile. Il progetto ha lanciato la prima fase, denominata Phase 0 o Beacon Chain, a dicembre 2020, introducendo un’architettura di rete a sharding nella blockchain di Ethereum.

Lo sharding è una tecnica di scalabilità che suddivide il network di Ethereum in vari gruppi (chiamati shard). Quindi assegna nodi a ciascuno shard. Questi nodi devono monitorare e convalidare i rispettivi shard, rimuovendo così il requisito che ogni nodo convalidi tutte le transazioni, come avviene nell’attuale consenso Proof-of-Work.

“The #ethereum London hard fork consists of 5 EIPs : 1.EIP-1559: Fee market change for $ETH 1.0 Chain 2.EIP-3554: Difficulty Bomb Delay to December 2021 3.EIP-3529: Reduction in Refunds 4.EIP-3541: Reject new contracts starting with the 0xEF byte 5.EIP-3198: BASEFEE opcode”

Lo sharding è una tecnica di scalabilità che suddivide il network di Ethereum in vari gruppi (chiamati shard). Quindi assegna nodi a ciascuno shard. Questi nodi devono monitorare e convalidare i rispettivi shard, rimuovendo così il requisito che ogni nodo convalidi tutte le transazioni, come avviene nell’attuale consenso Proof-of-Work.

(continua) …

Articolo tratto da cointelegraph.com