Brave Browser

Steve Forbes, presidente e caporedattore della popolare rivista statunitense d’economia Forbes, ha descritto Bitcoin (BTC) come “un grido d’aiuto altamente tecnologico“, guidato dalla mancanza di fiducia nelle valute tradizionali.

Discutendo con Cathie Wood, CEO di Ark Invest, Forbes ha affermato che la principale sfida di Bitcoin è ora diventare una moneta affidabile tanto quanto l’oro, un asset che ha guadagnato la propria reputazione nel corso di migliaia di anni.

Nonostante abbia iniziato il proprio discorso sostenendo che attualmente il valore di Bitcoin oscilla in maniera eccessiva — “un giorno è bistecca, il giorno dopo è cibo per cani” — Forbes ha dimostrato una profonda comprensione della criptovaluta e del ruolo che potrebbe in futuro assumere nei mercati finanziari globali:

“Ha svolto un ruolo molto importante nell’aiutare persone in situazioni di difficoltà in tutto il mondo: permette di aggirare i governi che vogliono controllarti, farti morire di fame o ferirti.”

Infatti, ad Hong Kong durante gli ultimi mesi di protesta si è registrato un forte aumento delle transazioni in Bitcoin, sia probabilmente usato per acquisti che se fatti con i normali strumenti finanziari (carte di credito o conti correnti) sarebbero stati tracciate dalle autorità per risalire a chi protesta contro il regime autoritario di Pechino sia per portare capitali fuori dalle banche controllate dalla Cina per paura di ripercussioni o congelamento degli stessi.

Articolo e immagine tratti da cointelegraph.com