Il noto modello di previsione Stock-to-Flow si è dimostrato notevolmente accurato in passato, anticipando i cicli rialzisti e ribassisti di Bitcoin grazie alla sua crescente scarsità

Il nuovo massimo a 67.000$ raggiunto da Bitcoin (BTC) settimana scorsa ha aumentato le probablità dell’arrivo a 100.000$ entro fine anno.

PlanB, creatore del noto modello Stock-to-Flow (S2F) per Bitcoinha definito la ripresa del prezzo di Bitcoin dal livello dei 60.000$ la “seconda fase” di un bull market a lungo termine.

Bitcoin dopo gli halving del 2012, 2016 e 2020. Fonte: PlanB

Finora, Bitcoin ha attraversato tre halving: nel 2012, nel 2016 e nel 2020.

Ciascun evento ha ridotto il tasso di emissione del 50%, ed è stato seguito da notevoli rialzi del prezzo di BTC. Per esempio, i primi due halving hanno spinto Bitcoin a crescere di oltre il 10.000% e il 2.960%, rispettivamente.

Il terzo halving ha visto il prezzo passare da 8.787$ fino a un massimo di 66.999$, un aumento del 667,50%. Il modello S2F è stato in gran parte preciso nel prevedere la traiettoria del prezzo, come mostrato nel grafico di seguito, offrendo ai rialzisti speranze che il rally post-halving di Bitcoin spingerà i prezzi oltre il traguardo dei 100.000$.

Bitcoin dopo gli halving del 2012, 2016 e 2020. Fonte: PlanB

In precedenza, PlanB ha affermato che Bitcoin raggiungerà i 98.000$ a novembre e i 135.000$ a dicembre. A suo avviso, l’unica cosa che potrebbe impedire alla criptovaluta di toccare le sei cifre è “un evento black swan” che il mercato non vede da un decennio.

Potenziale crollo dell’80% post-ATH?

Nonostante le proiezioni di prezzo elevate, in futuro Bitcoin potrebbe comunque registrare forti correzioni. In base allo stesso modello S2F, PlanB crede che il prossimo crollo spazzerà via almeno l’80% del market cap di Bitcoin.

(continua) …

Articolo tratto da cointelegraph.com