Brave Browser

Quali misure saranno necessarie per uscire dal circolo vizioso che la crisi del COVID-19 ha generato nel sistema finanziario internazionale?

Per uscire dal circolo vizioso che la crisi del COVID-19 ha generato nel sistema finanziario internazionale attraverso la sostanziale ibernazione economica dei Paesi coinvolti, le autorità politiche e finanziarie dovranno avere il coraggio di implementare delle misure in decisa controtendenza alle politiche monetarie ed economiche dell’ultimo decennio.

Questa tesi si basa su alcune conclusioni di politica economica elaborate da Keynes: la prima è relativa alla relazione diretta tra diseguaglianza sociale, calo della domanda aggregata e mancato smaltimento del sovrappiù (nel senso marxiano di smaltimento del mercato) e la seconda all’impiego della spesa pubblica per sostenere la domanda aggregata, colmando così il vuoto lasciato dagli investimenti privati.

Esattamente il contrario delle politiche rigoriste imposte soprattutto in Europa dagli assurdi vincoli dei trattati.

La vulgata comune vuole che lo Stato spenda prelevando “dalle tasche dei cittadini”, nella convinzione che la spesa pubblica sia finanziata dalle imposte e dall’emissione di titoli di Stato (raccogliendo così i risparmi
dei contribuenti). Ma è davvero così? … (continua)

Articolo e immagine tratti da cointelegraph.com